Dermocosmesi in farmacia. Le potenzialità inespresse

Il mercato della dermocosmesi offre alla farmacia potenzialità di sviluppo che in buona parte rimangono inespresse, perché il farmacista fa spesso fatica a cogliere richieste e tendenze del pubblico. E’ quanto suggerisce l’indagine condotta dalla società di ricerche Focus Management e presentata il 27 giugno all’assemblea annuale del Gruppo cosmetici in farmacia di Cosmetica Italia, l’associazione che rappresenta i produttori del comparto.

La prima evidenza che emerge netta dallo studio riguarda la consapevolezza del consumatore: il 69% dei clienti della farmacia non sa che cosa sia la dermocosmesi e soltanto il 18% fornisce la risposta più corretta («prodotti cosmetici per la pelle»). Resta però il fatto che il 22% degli acquisti effettuati in questo segmento obbedisce a motivazioni che sposano ampiamente la mission elettiva della farmacia: il 15% dei consumatori dichiara di comprare prodotti cosmetici per la salute della pelle, il 7% a causa di un problema dermatologico. Più in generale, il 60% colloca l’acquisto di cosmetici tra le cose più importanti che quest’anno ha fatto per sentirsi bene e migliorare la propria salute.

Volete saperne di più? Trovate QUI l’articolo di Pharmacy Scanner>>