I convegni di Cosmofarma

La prossima edizione di Cosmofarma mette al centro le relazioni. Relazioni tra paziente e farmacista, tra farmacista e aziende, tra aziende e distributori.  E, naturalmente, le relazioni tra Cosmofarma e tutti gli attori del mondo della farmacia. Il tema delle relazioni sarà il protagonista di un nuovo filone di convegni che esplorerà tutte le sfaccettature di questo delicato argomento. Non solo, anche per i temi scientifici e manageriali gli approfondimenti saranno volti a misurarci con le nuove tendenze del fare impresa. I consumatori hanno nuove necessità personalizzate, le aziende si muovono verso progetti sostenibili e i farmacisti devono inserirsi perfettamente in questo nuovo scenario.


FILONE SCIENTIFICO – VENERDÌ 12 Aprile – SALA MADRIGALE, PAD.36 – ORE 11.00 – 12.30

L’EVOLUZIONE DEL RUOLO DEL FARMACISTA: GESTIONE DELLE CRONICITÀ IN VARI AMBITI.  IMPORTANZA DELLO SCREENING, STRUMENTI DI COUNSELING E FORMAZIONE
A cura di Chiesi

Modera: Ludovico Baldessin, Edra

Relatori: Marco Bacchini, Membro del Consiglio Nazionale Federfarma VeronaFulvio Braido, Professore Associato presso Università degli Studi di GenovaNicola Scichilone, Università di Palermo, Pneumologo  – Elena Penazzi, Farmacista- Gianluigi Pertusi, Business Unit Consumer HealthCare Director Chiesi Italia

Il mondo della cronicità è in crescita esponenziale e richiede un sempre maggiore impegno di risorse, un’assistenza continua e di più lunga durata, un’integrazione tra i servizi sanitari e quelli sociali e lo sviluppo servizi residenziali e territoriali.  In particolare diagnosi precoce, controllo della malattia, scelta terapeutica più adeguata e supporto all’aderenza terapeutica sono elementi fondamentali per la gestione ottimale dei pazienti affetti da malattie croniche. Molte patologie croniche sono ancora scarsamente controllate e registrano livelli molto bassi di aderenza alla terapia.  La scarsa conoscenza e la bassa aderenza comportano che gran parte della popolazione assuma al bisogno una terapia che dovrebbe essere continuativa, con gravi ricadute sul controllo della malattia stessa, sulla qualità di vita del paziente e sull’aumento della spesa sanitaria: il 20% dei ricoveri ospedalieri per riacutizzazioni di malattie respiratorie si stima siano causati da una scarsa o nulla adesione alla terapia prescritta e scarso monitoraggio e controllo della malattia.  In questo scenario, coerentemente con le indicazioni del Piano Nazionale Cronicità (PNC), la farmacia può svolgere un ruolo essenziale per l’efficientamento della gestione delle cronicità.


FILONE RELAZIONI UMANE – VENERDÌ 12 Aprile – ORE 14.30 – SALA BOLERO – CENTRO SERVIZI -BLOCCO B

IL FUTURO DEL LAVORO: THE HUMAN TOUCH – NUOVE COMPETENZE PER UNA NUOVA PROFESSIONALITÀ

Relatore: Alessandra De Carlo, Executive Coach ed esperta di leadership, di organizzazioni e di persone che affrontano il cambiamento.

Cambia il consumatore, il mercato, il linguaggio e la società. Quello che ha funzionato in passato nel modo di fare impresa, relazionarsi con il pubblico, svolgere una professione che ha   centinaia di anni di storia, sembra non funzionare più. Dietro ad ognuna di queste trasformazioni – sociale, tecnologica, economica – c’è sempre l’individuo che, oscillando tra ansia ed eccitazione, si confronta con la nuova realtà e con il mutamento delle aspettative di tutto il sistema sul ruolo e sul luogo: il farmacista, la farmacia. Ma stiamo allenando i muscoli giusti per rinnovarci come professionisti? Quali sono le caratteristiche da sviluppare, le connessioni da attivare e le condizioni di contesto da favorire sul luogo di lavoro e nella vita?  Cosa ci rende “sostenibili” nel tempo come imprenditori, professionisti, esperti, in un mondo in cui le competenze diventano molto rapidamente datate e le informazioni sempre più universalmente accessibili?


FILONE MANAGERIALE  – SABATO 13 Aprile – ORE 12.45  MEETING IN FARMA – PAD.36

REPARTO DERMOCOSMETICO: RELAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE  PER UNA VENDITA ETICA ED EFFICACE. 

Relatore: Eleonora Saladino, Psicologa Organizzativa, esperta di tecniche di vendita e Neuroselling. Autrice del libro il DNA DELLE VENDITE

Oggi è possibile coniugare le conoscenze scientifiche del farmacista con le tendenze sociali, e prendersi cura in modo etico della persona che intende mantenersi in buono stato di salute anche attraverso i cosmetici, senza per questo demonizzare un utile ricorso alle più aggiornate tecniche di marketing H2H (Human to Human). Il farmacista è chiamato a riconsiderare l’importanza della dermocosmesi in farmacia e a volerla comprendere tra le pratiche essenziali e importanti che fanno capo all’Educazione alla Salute, di cui è autorevole e accreditato professionista chiamato a rappresentarle.